Circolo Ufficiali Marina Mercantile - Riposto

Corso Italia, 70 - 95018 RIPOSTO (CT) - Tel. 095 934319 - E_mail: copani@artemare.it 

                                                                                                                                  Hit Counter

Home ] Su ] [ Decreto d'approvazione ] Iter burocratico comunale ]

 

DECRETO D'APPOVAZIONE DEL PIANO REGOLATORE DEL PORTO DI RIPOSTO

 

L'Assessore del Territorio e Ambiente

Visto lo Statuto della Regione Siciliana;

".... omissis ..."

Viste le deliberazioni n. 134 e 135 rispettivamente del 03/06/1987 e del 09/06/1987 con le quali il Consiglio Comunale approva il nuovo Piano Regolatore del Porto di Riposto;

".... omissis ..."

Vista la nota prot. 12676 del 23.12.1987 con la quale l'Ufficio del Genio Civile pr le Opere Marittime di Palermo esprime parere favorevole all'approvazione del nuovo Piano Regolatore del Porto di Riposto con le prescrizioni dei punti 6 e 7 nello stesso riportate;

".... omissis ..."

Visto il voto n. 1259 del 29.06.1988 con il quale il Consiglio Regionale dell'Urbanistica così si esprime:

".... omissis ..."

1) - considerato che possono ritenersi condivisibili le motivazioni di carattere economico che fanno da supporto all'iniziativa progettuale di cui all'oggetto, anche in consideraziuone del rilievo strategico che la stessa, per la sua natura polifunzionale riveste nel contesto del sistema portuale esistente nella fascia ionica della Sicilia orientale;

2) - Considerato che in relazione a quanto sopra evidenziato sono da ritenersi congrui tanto il dimensionamento dei bacini previsti quanto la loro capacità ricettiva pwer i diversi tipi di natanti che possono trovare ricovero;

3) - Considerato che attraverso il sistema stradale esistente e quello previsto dal redigendo strumento urbanistico comunale vengono soddisfatti i problemi di collegamento tra la struttura portuale prevista e il contesto entro cui la stessa viene a collocarsi, non riscontrandosi situazioni di incompatibilità con l'assetto urbanistico generale nel territorio interessato;

4) - Considerato che si ritiene opportuno, per consentire una più completa visuale del mare, che le previste strutture edilizie di servizio al porto vengano disposte, per quanto è possibile, normalmente alla linea di costa;

5) - Considerato che si ritiene opportuno che vengano progettualmente meglio precisati (qualificandone le capacità e le caratteristiche di funzionamento), il sistema parcheggi previsti nelle banchine;

6) - Considerato che appare opportuno, per contenere i in limiti accettabili gli effetti dell'impatto ambientale conseguenti alla realizzazione delle colmate previste nel progetto, che la profondità della banchina corrispondente al porto commerciale venga ridotta ed allineata con quelle che limitano i bacini per natanti da diporto, purché venga garantita la quota batimetrica di progetto.

Tutto ciò considerato 

è del parere

che la variante di cui all'oggetto, presentata ai sensi dell'art. 9 della L.R. 65/81, sia meritevole di approvazione a condizione che vengano soddisfatte le prescrizioni di cui ai considerata n. 4, 5 e 6

".... omissis ..."

 

DECRETA

Art. 1 - E' approvato e reso esecutivo, ai sensi dell'art. 30 della legge regionale 29/04/1985, n. 21,  con le prescrizioni poste dall'Ufficio del Genio Civile Opere Marittime di Palermo con nota n. 12676 del 23/12/1987 e con le  condizione di cui al voto del Consiglio Regionale dell'Urbanistica  n. 1259 del 29/06/1988, il nuovo Piano Regolatore Generale del Porto di Riposto adottato dal Consiglio comunale, con delibera n. 135 del 09/06/1987.

 

Art. 2 - Fanno Parte integrante del presente decreto gli  atti e gli elaborati consistenti in:

1) Parere dell'Ufficio del Genio Civile per le Opere Marittime di Palermo;

2) Deliberazione Consiliare n. 134 del 03/06/1987;

3)            "                "       n. 135 del 09/06/1987;

".... omissis ..."

 

Art. 3 - Il Comune di Riposto è onerato degli adempimenti conseguenziali al presente decreto nonché alla trasmissione a questo Assessorato delle tavole di piano oggetto delle modifiche di cui al superiore art. 1).

".... omissis ..."

".... omissis ..."

-----------------------------------------------

 

Questi atti conseguenziali non sono avvenuti e quindi le sottoelencate prescrizioni non risultano riportate sulle tavole del Piano.

 

Nella delibera comunale n.135 è prescritto che, in attesa della realizzazione della nuova sezione, l'attività commerciale del porto debba poter proseguire.

 

Le prescrizioni del Genio Civile OO. MM. di Palermo riguardano l'accorciamento del molo che limita i due bacini turistici.

 

Il Consiglio Regionale dell'Urbanistica richiede che i fabbricati, ove possibile, siano perpendicolari alla costa per non ridurre la visuale del mare; di meglio precisare il sistema dei parcheggi previsti nelle banchine; di allineare la banchina del porto commerciale a quella del porto turistico.

 

Quancuno ci dia risposte chiare e precise:

Il Piano Regolatore del Porto è valido senza quelle prescrizioni?

Le concessioni rilasciate senza tener conto di quelle prescrizioni sono valide?

I concessionari hanno l'obbligo di attenersi a quelle prescrizioni?