Circolo Ufficiali Marina Mercantile - Riposto

Corso Italia, 70 - 95018 RIPOSTO (CT) - Tel. 095 934319 - E_mail: copani@artemare.it 

                                                                                                                                  Hit Counter

Home ] Su ] [ 1995: primo atto ] Convegno "Muoversi per mare" ] Interv. Cons. Com. 2000 ] Depliant Artemare ] Manifesto ] Convegno Commercianti ] Volantino ] Richiesta variante ] Gite per mare ] Interv. Cons. Com. 10.04.02 ] Presenza Ass.Regionale ] Ecco i fatti ] Comitato vigilanza ] Interv.Cons.Com.10.09.02 ] Conferenza aprile 2003 ] Banchine di riva ] Panoramica del porto ] Porto Montecarlo ]

 

  1994: primo atto

Nel 1994, durante la passata Amministrazione, in un convegno svoltosi nei locali del Circolo con la presenza del Sindaco, del Presidente del Consiglio, dell’ingegnere che ha redatto il progetto esecutivo dell’opera e di vari piloti e tecnici portuali si è convenuto che, in attesa della realizzazione della nuova sezione commerciale, il porto turistico non venga ad ostacolare l’attracco delle navi che prima potevano operare. Ciò permetterebbe anche l'approdo di piccole e medie navi da crociera e di traghetti. Il conseguente flusso di turisti in transito darebbe, al comprensorio Jonico-Etneo, più vantaggi economici del porto turistico inteso solo come stazionamento di natanti.

Ridurre le potenzialità del porto, specie oggi che esso potrebbe aver un futuro per l’utilizzazione delle cosiddette "Autostrade del mare", sarebbe poco opportuno.

Si è affermato che per avere un porto turistico integrato ed efficiente occorrono determinate strutture ed accorgimenti, che sono stati individuati nelle seguenti opere:

1 - Allargamento del lungomare;

2 - Ampliamento dell'imboccatura del porto;

3 - Accorciamento del molo divisorio dei due bacini turistici;

4 - Ampio parcheggio di fronte alla Capitaneria di porto;

5 - Scalo per le barche dei pescatori;

6 - Collegamento del porto con l'autostrada.

Quelle proposte erano accompagnate dal grafico allegato, in cui viene salvaguardata la possibilità d’attracco di piccole e medie navi da carico o da crociera o navi traghetto; il lungomare risulta allargato con doppia carreggiata separata da un viale alberato e due spaziosi marciapiedi. C’è previsto un ampio parcheggio davanti all’imboccatura del porto.